logo

    • 24 MAG 17
    • 0
    Personale Ssn. Il 65% sono donne. Nel ruolo sanitario il 58,5% di infermieri e il 23,4% di medici.

    Personale Ssn. Il 65% sono donne. Nel ruolo sanitario il 58,5% di infermieri e il 23,4% di medici.

    Il personale dipendente del Servizio sanitario nazionale – costituito dal personale delle Asl (compreso quello degli Istituti di ricovero a gestione diretta), delle Ao, delle Aou integrate con il Ssn e dal personale delle Aziende ospedaliere integrate con l’Università contiene 626.350 unità, di cui 65% donne e 35% uomini. Con una composizione così strutturata: il 71% è rappresentato dal ruolo sanitario, il 17,7%, dal ruolo tecnico, l’11,1% dal ruolo amministrativo e il restante 0,2% dal ruolo professionale. Le unità di personale con profilo infermieristico sono il 58,5% del totale del ruolo sanitario, i medici e gli odontoiatri il 23,4% mentre il 18,1% è rappresentato da queste altre figure professionali sanitarie: altro personale laureato; dirigente delle professioni sanitarie; personale tecnico-sanitario; personale funzioni riabilitative; personale vigilanza-ispezione. A scattare la foto di gruppo per l’anno 2013 – ma ricordiamo che nei mesi scorsi la Ragioneria Generale dello Stato aveva pubblicato l’ultimo Conto annuale – è il report messo a punto dalla Dg Digitalizzazione del ministero della Salute. Il personale dipendente delle Asl ammonta a 416.941 unità, di cui 64,8% donne e 35,2% uomini. A livello nazionale, la composizione per ruolo è così strutturata: il 69,2% è rappresentato dal ruolo sanitario, il 17,5%, dal ruolo tecnico, il 13,0% dal ruolo amministrativo e il restante 0,3% dal ruolo professionale. Le unità di personale con profilo infermieristico costituiscono il 56,4% del totale del ruolo sanitario, i medici e gli odontoiatri il 23,7%, mentre il 19,9% è rappresentato da altre figure professionali sanitarie. Sempre nel 2013, il totale del personale che opera nelle strutture di ricovero pubbliche ed equiparate ammonta a 547.594 unità. Questa la composizione per ruol: il 74,8% è rappresentato dal ruolo sanitario, il 17,5%, dal ruolo tecnico, il 7,5% dal ruolo amministrativo e il restante 0,2% dal ruolo professionale. Le unità di personale con profilo infermieristico costituiscono il 59,9% del totale del ruolo sanitario, i medici e gli odontoiatri il 25,4%, mentre il 14,7% è rappresentato da altre figure professionali sanitarie. Nelle aziende ospedaliere – cioè gli ospedali che in base al Dlgs 502/92 e successive modificazioni sono stati costituiti in azienda con personalità giuridica pubblica e con autonomia organizzativa, amministrativa, patrimoniale, contabile, gestionale e tecnica – nel 2013 il personale dipendente ammonta a 138.643 unità di cui 67,1% donne e 32,9% uomini. La composizione per ruolo è così strutturata: il 72,6% è rappresentato dal ruolo sanitario, il 18,2%, dal ruolo tecnico, il 9,0% dal ruolo amministrativo e il restante 0,2% dal ruolo professionale. Le unità di personale con profilo infermieristico costituiscono il 61% del totale del ruolo sanitario, i medici e gli odontoiatri il 24,4%; il 14,6% è rappresentato da altre figure professionali sanitarie. Il personale operante negli Ospedali a gestione diretta delle Asl, composto da personale dipendente e da personale universitario, rappresenta una quota parte del personale complessivo delle Asl. I dipendenti degli ospedali a gestione diretta ammontano nell’anno di riferimento a 247.164 unità. Questa la composizione: il 78,5% è rappresentato dal ruolo sanitario, il 16,8%, dal ruolo tecnico, il 4,6% dal ruolo amministrativo e il restante 0,1% dal ruolo professionale. Le unità di personale con profilo infermieristico costituiscono il 61,8% del totale del ruolo sanitario, i medici e gli odontoiatri il 24,7% mentre il 13,5% è rappresentato da altre figure professionali sanitarie. Il personale presso le Aziende ospedaliero-universitarie e i Policlinici universitari privati (Ao costituite in seguito alla trasformazione dei Policlinici Universitari a gestione diretta, denominate Ao universitarie integrate con il Ssn; Ao costituite mediante trasformazione dei presidi ospedalieri nei quali insiste la prevalenza del corso di laurea in medicina e chirurgia, anche operanti in strutture di pertinenza dell’università, denominate Ao integrate con l’università; Policlinici universitari privati) ammonta a 87.957 unità.
    Questa la composizione per ruolo: il 71,1% è rappresentato dal ruolo sanitario, il 18,6%, dal ruolo tecnico, il 10,1% dal ruolo amministrativo e il restante 0,2% dal ruolo professionale. Le unità di personale con profilo infermieristico costituiscono il 57,6% del totale del ruolo sanitario, i medici e gli odontoiatri il 27,4% mentre il 15% è rappresentato da altre figure professionali sanitarie. Le strutture di ricovero equiparate alle pubbliche comprendono i Policlinici Universitari privati, gli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico privati e pubblici, gli Ospedali classificati, gli Istituti privati qualificati presidio Asl e gli Enti di ricerca, registrano nel complesso 70.161 unitàdi personale.
    In tali strutture il personale in servizio si distingue in personale dipendente, cioè unità con rapporto d’impiego con l’istituto, e personale con altro tipo di rapporto cioè unità in servizio presso la struttura e dipendenti da altre istituzioni oppure a rapporto di collaborazione professionale coordinativa e continuativa. La composizione per ruolo è così strutturata: il 70,9% è rappresentato dal ruolo sanitario, il 17,1%, dal ruolo tecnico, l’11,7% dal ruolo amministrativo e il restante 0,3% dal ruolo professionale. Le unità di personale con profilo infermieristico costituiscono il 53,2% del totale del ruolo sanitario, i medici e gli odontoiatri il 27,4% mentre il 19,4% è rappresentato da altre figure professionali sanitarie.
    Nel 2013 il personale dipendente degli Irccs privati e degli Irccs fondazioni private ammonta a 22.326 unità. La composizione per ruolo è così strutturata: il 69,6% è rappresentato dal ruolo sanitario, il 15,2%, dal ruolo tecnico, il 14,7% dal ruolo amministrativo e il restante 0,5% dal ruolo professionale. Le unità di personale con profilo infermieristico costituiscono il 48,1% del totale del ruolo sanitario, i medici e gli odontoiatri il 26,9% mentre il 25,0% è rappresentato da altre figure professionali sanitarie.
    Il personale che opera negli Irccs pubblici e negli Irccs fondazioni pubbliche ammonta a 22.384 unità. La composizione per ruolo è così strutturata: il 70,4% è rappresentato dal ruolo sanitario, il 18,6%, dal ruolo tecnico, il 10,7% dal ruolo amministrativo e il restante 0,3% dal ruolo professionale. Le unità di personale con profilo infermieristico costituiscono il 55,8% del totale del ruolo sanitario, i medici e gli odontoiatri il 26% mentre il 18,2% è rappresentato da altre figure professionali sanitarie.
    Nel 2013 il totale del personale dipendente degli Ospedali classificati ammonta a 15.315 unità. Questa la composizione per ruolo: 73,9% ruolo sanitario; 16,7%, dal ruolo tecnico; 9,2% ruolo amministrativo e 0,2% ruolo professionale. Le unità di personale con profilo professionale infermieristico costituiscono il 55,2% del totale del ruolo sanitario, i medici e gli odontoiatri il 30,6%, mentre il 14,2% è rappresentato da altre figure professionali sanitarie.
    Il personale dipendente degli Istituti di cura privati qualificati presidio dell’Asl ammonta a 4.809 unità. La composizione per ruolo è così strutturata: il 68,4% è rappresentato dal ruolo sanitario, il 20,9%, dal ruolo tecnico, il 10,4% dal ruolo amministrativo e il restante 0,3% dal ruolo professionale. Le unità di personale con profilo infermieristico costituiscono il 52% del totale del ruolo sanitario, i medici e gli odontoiatri il 27% mentre il 21% è rappresentato da altre figure professionali sanitarie, quali: altro personale laureato; dirigente delle professioni sanitarie; personale tecnico-sanitario; personale funzioni riabilitative; personale vigilanza-ispezione. Il personale dipendente degli Enti di Ricerca è pari a 1.116 unità. La composizione per ruolo è così strutturata: il 68,4% è rappresentato dal ruolo sanitario, il 20,9%, dal ruolo tecnico, il 10,4% dal ruolo amministrativo e il restante 0,3% dal ruolo professionale. Le unità di personale con profilo infermieristico costituiscono il 69,5% del totale del ruolo sanitario, i medici e gli odontoiatri l’11,6% mentre il 18,9% è rappresentato da altre figure professionali sanitarie, quali: altro personale laureato; dirigente delle professioni sanitarie; personale tecnico-sanitario; personale funzioni riabilitative; personale vigilanza-ispezione. (Fonte: 2.aforp.it)

    Leave a reply →

Fai un commento

Cancella messaggio

Photostream