logo

    • 09 MAR 16
    • 0
    Mancato riposo compensativo non equivale a prestazione lavorativa.

    Mancato riposo compensativo non equivale a prestazione lavorativa.

    La pronta disponibilità, pur essendo una obbligazione che trova causa nel rapporto di lavoro, non può essere equiparata alla prestazione effettiva di attività di lavoro, poiché la mera disponibilità alla eventuale prestazione incide diversamente sulle energie psicofisiche del lavoratore rispetto al lavoro effettivo e riceve diversa tutela dall’ordinamento. Il dirigente sanitario in servizio di pronta disponibilità in giorno festivo, che non abbia reso prestazione lavorativa, ha diritto ad un giorno di riposo compensativo, ma non alla riduzione dell’orario di lavoro settimanale. Il mancato godimento del giorno di riposo compensativo non equivale ad una effettiva prestazione lavorativa, poiché limita soltanto, senza escluderlo del tutto, il godimento del riposo e comporta il diritto ad un particolare trattamento economico aggiuntivo. (Fonte: Avv. Ennio Grassini – dirittosanitario.net)

    Leave a reply →

Fai un commento

Cancella messaggio

Photostream