logo

    • 02 FEB 16
    • 0
    IRCCS “Casa Sollievo della Sofferenza” di San Giovanni Rotondo (Fg): una nuova radioterapia contro i tumori.

    IRCCS “Casa Sollievo della Sofferenza” di San Giovanni Rotondo (Fg): una nuova radioterapia contro i tumori.

    La possibilità di erogare dosi radianti alte ed efficaci, risparmiando gli organi critici adiacenti, ha aumentato la necessità di localizzare in modo più preciso il volume bersaglio e di operare il contornamento geometrico prima e durante l’irradiazione. Alcuni tumori e organi a loro adiacenti, infatti, mostrano un considerevole grado di mobilità e le masse tumorali tendono a subire variazioni durante il corso del trattamento radioterapico. La tecnologia Image Guided Radiation Therapy (IGRT) rappresenta in questo senso una svolta importante. I dispositivi designati a tale scopo, come la Tomoterapia e gli acceleratori con TC Cone-Beam, consentono di delineare il tumore, di apportare, prima e durante il trattamento, una correzione per eventuali errori di posizionamento del paziente e/o per l’erogazione del fascio radiante. Per questa ragione, la Fondazione Casa Sollievo della Sofferenza ha promosso una campagna di raccolta fondi per dotare il Centro di Radioterapia dell’Opera di San Pio da Pietrelcina di tali moderne apparecchiature guidate da immagini. In questo modo si potranno offrire benefici tangibili ai tanti pazienti oncologici che si affidano all’Ospedale di San Giovanni Rotondo, in particolare garantendo:

    – una maggiore precisione nell’irradiazione dei siti tumorali, con conseguente riduzione di irradiazione indesiderata ai tessuti sani adiacenti;

    – una diminuzione dell’incidenza di effetti collaterali associati alla terapia radiante tradizionale;

    – la possibilità di utilizzare dosaggi più alti con efficacia presumibilmente magiore;

    – l’estensione dell’utilizzo terapeutico a un maggior numero di tumori, possibilmente come trattamento radicale alternativo alla chirurgia.

    Una volta acquisite queste nuove apparecchiature, il Centro di Radioterapia sarà composto da:

    2 ACCELERATORI LINEARI DI NUOVA GENERAZIONE CON COLLIMATORE MICROMULTILAMELLARE per radioterapia stereotassica: si possono trattare tumori dell’encefalo, del torace e dell’addome in modo stereotassico, oltre al trattamento conformazionale 3D convenzionale.

    1 ACCELERATORE LINEARE DI NUOVA GENERAZIONE CON COLLIMATORE MULTILAMELLARE integrato che permetterebbe di erogare VMAT (Volumetric Modulated Arc Therapy), Rapid Arc (Radiotherapy Technology for Volumetric Arc Therapy): la dose viene erogata con intensità modulata (IMRT) in modo da aumentare la dose totale e diminuire gli effetti collaterali.

    1 TOMOTERAPIA, macchina di punta nella moderna Radioterapia per la sua affidabilità, precisione ed efficacia terapeutica: si possono effettuare trattamenti di altissima precisione guidati dall’immagine perché permettono di produrre, contemporaneamente e con lo stesso dispositivo, le immagini necessarie per il centraggio e la verifica del corretto posizionamento del paziente; tuttavia il numero di pazienti trattabili al giorno è molto minore di quello trattabile con un accelerato- re lineare (circa un quarto) poiché presenta un’elevata complessità nella preparazione al tratta- mento. La macchina eroga la dose in modalità IMRT.

    Oggi, il Centro di Radioterapia di Casa Sollievo della Sofferenza dispone di 3 Acceleratori Lineari ed eroga circa 1300 trattamenti all’anno. Con l’arrivo di questa tecnologia di avanguardia potrà essere seguito un maggior numero di pazienti afferenti all’Ospedale e nello stesso tempo ridurre notevolmente le liste d’attesa.

    Qui tutte le modalità per donare

    Leave a reply →

Fai un commento

Cancella messaggio

Photostream