logo

    • 18 OTT 19
    • 0
    “Il Mammomobile” a Serracapriola (Fg), Piazza Vittorio Emanuele III’ – 26 Novembre 2019.

    “Il Mammomobile” a Serracapriola (Fg), Piazza Vittorio Emanuele III’ – 26 Novembre 2019.

    L’Amministrazione Comunale di Serracapriola (Fg) è lieta di comunicare alla Cittadinanza che in data 26 novembre 2019, a partire dalle ore 9.00 fino alle ore 17.00, il “Mammomobile” sarà in sosta in piazza Vittorio Emanuele III’, dove, sessanta donne circa in età compresa tra 50 e 69 anni (e quindi nella fascia di età prevista per gli screening) che riceveranno l’invito della ASL Foggia, potranno effettuare una mammografia gratuita per lo screening del tumore alla mammella.

    Il tumore della mammella è la neoplasia più frequente nelle donne, in cui circa un tumore maligno ogni tre (29%) è un tumore mammario. Anche per il 2014 il carcinoma mammario ha rappresentato la prima causa di morte per tumore nelle donne, con 12.274 decessi (dati ISTAT).
    Negli ultimi decenni si è registrato un costante aumento di frequenza di diagnosi, accompagnata, però, da una riduzione della mortalità.
    Ciò è stato possibile anche grazie alla sempre più ampia diffusione della diagnosi precoce, che ha permesso di aumentare il numero di tumori identificati ai primi stadi di sviluppo della malattia, quando il trattamento ha maggiori probabilità di essere efficace e meno invasivo.

    L’esame di screening

    Lo screening per la diagnosi precoce del tumore mammario si rivolge alle donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni e si esegue con una mammografia ogni 2 anni. In alcune Regioni si sta sperimentando l’efficacia in una fascia di età più ampia, quella compresa tra i 45 e i 74 anni (con una periodicità annuale nelle donne sotto ai 50 anni). La mammografia è un esame radiologico della mammella, efficace per identificare  precocemente i tumori del seno, in quanto consente di identificare i noduli, anche di piccolo dimensioni, non ancora percepibili al tatto. I programmi organizzati di screening prevedono che l’esame venga eseguito visualizzando la mammella sia dall’alto verso il basso che lateralmente. Una maggiore accuratezza nella diagnosi viene ottenuta dalla valutazione della mammografia effettuata separatamente da 2 medici radiologi. Un ampio studio pubblicato nel settembre 2012 sul Journal of Medical Screening e che ha passato in rassegna le ricerche pubblicate sui programmi di screening per il cancro al seno attivi in Europa ha mostrato che la mortalità si riduce del 25% per le donne che si sottopongono allo screening. Per ogni 1.000 donne di età tra i 50 e i 69 anni sottoposte  regolarmente ai programmi di screening e seguite fino a 79 anni di età, lo screening permette di salvare tra 7 e 9  vite.

    Ringraziamo il Direttore Generale della ASL Foggia, lo Staff della Direzione Generale ASL Foggia, l’Ufficio Stampa ASL Foggia, il Direttore dell’U.O.C. di Diagnostica per Immagini di Cerignola (Fg), il personale Tecnico Sanitario di Radiologia Medica e tutto il personale di supporto che ha reso possibile tale iniziativa.

    Distinti saluti.

    TSRM Dr. Antonio PATRIZIO

    Assessore alla Sanita’ e Sport del Comune di Serracapriola (Fg)

    Leave a reply →

Fai un commento

Cancella messaggio

Ho letto e accetto l'Informativa sulla Privacy

Photostream