logo

    • 26 GEN 17
    • 0
    Il lavoratore che produce in una controversia di lavoro copia di atti aziendali.

    Il lavoratore che produce in una controversia di lavoro copia di atti aziendali.

    Il lavoratore che produca in una controversia di lavoro copia di atti aziendali riguardanti direttamente la propria posizione lavorativa non viene meno ai doveri di fedeltà di cui all’art. 2105 c.c., anche ove i documenti prodotti non abbiano avuto influenza decisiva sull’esito del giudizio, operando, in ogni caso, la scriminante dell’esercizio del diritto di cui all’art. 51 c.p., che ha valenza generale nell’ordinamento, senza essere limitata al mero ambito penalistico e tenuto conto che l’applicazione corretta della normativa processuale in materia è idonea a impedire una vera e propria divulgazione della documentazione aziendale e che, in ogni caso, al diritto di difesa in giudizio deve riconoscersi prevalenza rispetto alle eventuali esigenze di segretezza dell’azienda. (Avv. Ennio Grassini – dirittosanitario.net)

    Leave a reply →

Fai un commento

Cancella messaggio

Photostream