logo

    • 10 GIU 17
    • 0
    Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 184 del 31 Dicembre 2007. Articolo 3 – (Disposizioni varie). Comma 27 – (Disciplina mansioni).

    Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 184 del 31 Dicembre 2007. Articolo 3 – (Disposizioni varie). Comma 27 – (Disciplina mansioni).

    I dipendenti delle aziende sanitarie devono essere adibiti alle mansioni per le quali sono stati assunti, nel rispetto della categoria e del profilo professionale di appartenenza, secondo le previsioni legali e contrattuali vigenti. Entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della presente legge le aziende sanitarie locali, le aziende ospedaliero – universitarie e gli IRCCS pubblici, verificate le situazioni di esercizio di fatto di mansioni non corrispondenti alle qualifiche di appartenenza, restituiscono i dipendenti interessati allo svolgimento dei compiti propri del profilo professionale per il quale sono stati assunti. Nello stesso termine, i direttori generali delle suddette aziende inviano il resoconto delle disposizioni prese in materia al competente settore dell’Assessorato alle politiche della salute, certificando l’insussistenza di ulteriori casi di svolgimento di mansioni difformi da quelle del profilo professionale di appartenenza. Dopo il comma 3 dell’articolo 16 della legge regionale 28 dicembre 1994, n. 36 (Norme e principi per il riordino del servizio sanitario regionale in attuazione del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502 – Riordino della disciplina in materia sanitaria, a norma dell’articolo 1 della legge 23 ottobre 1992, n. 421 -, così come modificato dal decreto legislativo 7 dicembre 1993, n. 517), è inserito il seguente:

    “3 bis. Può essere nominato direttore generale, amministrativo o sanitario di un’azienda sanitaria locale della Regione anche il titolare di un rapporto di lavoro dipendente con la stessa azienda sanitaria locale. In tal caso il provvedimento di nomina determina l’applicazione del regime di aspettativa senza assegni nei termini previsti dall’articolo 3 bis, comma 11, del d. lgs. 502/1992. In caso di inadempienza il direttore generale decade dall’incarico.”

    La presente legge è dichiarata urgente e sarà pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione ai sensi e per gli effetti dell’art. 53, comma 1 della L.R. 12/05/2004, n° 7 “Statuto della Regione Puglia” ed entrerà in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione.

    E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare come legge della Regione Puglia.

    Data a Bari, addì 31 dicembre 2007

    INTRONA

    Leave a reply →

Fai un commento

Cancella messaggio

Photostream