logo

    • 03 NOV 16
    • 0
    Attualità e prospettive in Medicina Nucleare: radioprotezione e radiofarmacia. Bari, 18 novembre 2016 – Aula Asclepios Policlinico. Evento accreditato dal Ministero della Salute con 8 crediti ECM.

    Attualità e prospettive in Medicina Nucleare: radioprotezione e radiofarmacia. Bari, 18 novembre 2016 – Aula Asclepios Policlinico. Evento accreditato dal Ministero della Salute con 8 crediti ECM.

    Attualità e prospettive in Medicina Nucleare:

    radioprotezione e radiofarmacia.

    Bari, 18 novembre 2016

    Aula Asclepios Policlinico.

    Tre, le tematiche che verranno presentate:

    La radiofarmacia

    Radiofarmaci marcati con 68Ga e radiometalli: aspetti clinici, gestionali e di radioprotezione

    Aggiornamenti in materia di radioprotezione

    Evento accreditato al Ministero della Salute con 8 crediti ECM per le figure professionali di: tecnico sanitario laboratorio biomedico, farmacista, tecnico sanitario di radiologia medica, fisico, biologo, fisico sanitario, medico chirurgo, radioterapista, medico di medicina nucleare, medico radiologo.

    Concluso l’evento, verrà comunicato ai partecipanti il link per scaricare le presentazioni dei relatori.

    I Radiofarmaci rappresentano un tema di sempre maggiore attualità sia per le loro crescenti applicazioni diagnostiche, esaltate anche dalla disponibilità di macchine multimodali, sia anche per la complessità della normativa in costante evoluzione nonché per la pluralità delle figure impegnate (medici nucleari, radiochimici e radiofarmacisti, fisici, tecnici di radiologia e infermieri) nella gestione degli stessi, che, ovviamente, sono a tutti gli effetti dei medicinali sotto la responsabilità del medico nucleare.

    Attraverso l’introduzione di sistemi di sintesi e di generatori come il generatore di 68Ga, la Medicina Nucleare ha a disposizione uno strumento duttile che permette la produzione “at home”, senza necessità di ciclotrone, di un ampio spettro di radio farmaci utilizzabili in PET/CT.

    Questo convegno si propone di affrontare in chiave multidisciplinare i molteplici aspetti legati sia allo sviluppo e alla produzione di radiofarmaci, sia le problematiche di gestione di una radiofarmacia, con uno sguardo anche alle nuove direttive in materia di radioprotezione e di illustrare ai partecipanti le opportunità diagnostiche offerte dalla presenza di una radiofarmacia in un reparto di Medicina Nucleare.  Attraverso gli occhi del Medico Nucleare, del Radiochimico e del Fisico verranno esposti ai partecipanti tutti i parametri legislativi, gli aspetti organizzativi, i dati clinici relativi all’utilizzo di questi nuovi radiofarmaci, con un’attenzione particolare alle nuove frontiere che il 68Ga e i radiometalli possono spalancare per la Medicina Nucleare moderna.

    Leave a reply →

Fai un commento

Cancella messaggio

Photostream